2001 Nights di Yukinobu Hoshino

Dopo ever accennato a Hoshino nel commento a Planetes, eccoci a parlare di quella che è universalmente riconosciuta come la sua opera più importante.

2001 Nights è un manga di fantascienza che narra tramite racconti brevi, autosufficenti ma legati tra loro, la conquista dello spazio da parte degli esseri umani e, come tutte le grandi opere di questo filone narrativo, usa questo spunto per riflettere sull’umanità, i suoi desideri, le sue paure, la sua forza e le sue debolezze.

2001 Nights non prende le mosse solo da 2001 Odissea Nello Spazio, come ci ricordano abbondantemente gli editoriali presenti nei tre volumi che compongono l’opera, – da cui Hoshino estrapola scene e personaggi per stravorgerli da dargli un senso tutto suo – e da altri autori di fantascienza (su tutti Ray Bradbury), ma anche e soprattutto da quel classico della letteratura che è Le 1000 e una Notte, da cui riprende la struttura narrativa e a cui dedica la nave spaziale più importante del racconto, la Sherazade.

L’affresco di Hoshino è estremamente affascinante sin dalle prime battute, ma diventa esplosivo proseguendo nella lettura quando, grazie ai paradossi della scienza e dell’evoluzione della conoscenza umana, si sgretolano le distanze, non solo dello spazio, ma anche del tempo e l’umanità è lasciata sola a riflettere sulla sua natura e il suo futuro.

Ottima l’edizione Flashbook, in formato 21×15 (quindi di dimensioni superiori rispetto a quelle delle tradizionali edizioni manga) con sovracoperta e tavole a colori su carta patinata, con degli ottimi adattamenti, sempre comprensibili e scorrevoli alla lettura.

Un capolavoro, capace di emozionare e far riflettere allo stesso tempo.

2001 Nights è acquistabile su Amazon.it cliccando su questo link: 2001 Nights Vol. 1




'2001 Nights di Yukinobu Hoshino' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Scritto con amore e in velocità da Tommaso Urban :)