Dead Space (Playstation 3)

image

Terrificante. La mia maratona horror si è scontrata subito duramente con un titolo difficile e terrificante allo stesso tempo.

Come mi è già successo con Sleeping Dogs, anche in questo caso mi trovo davanti ad un gioco che sembra l’incontro tra giochi e film già giocati e vissuti ma che alla fine risulta superiore alla somma delle sue parti.

Narrativamente Dead Space è il figlio a tre di Alien, La Cosa e 2001 Odissea Nello Spazio.

image

Videoludicamente Dead Space è il figlio di Resident Evil 4 e Half-Life 2 con intrusioni di altri survival horror (impossibile a non pensare a Silent Hill quando si vaga nel buio armati di sola torcia), anche quelli meno tradizionali (nelle sezioni dove la “minaccia ambientale” è preponderante su tutto continuavo ad avere memorie di giochi come “Disaster Report” e “Raw Danger”).

Anche nel modo in cui la trama è raccontata il gioco ricorda in parte i Resident Evil classici (con la raccolta di rapporti, diari, video e audio log) ed in parte gli sparattutto in prima persona di matrice occidentale come Half-Life (il personaggio in questo primo episodio non parla mai e la maggior parte dei personaggi che incontriamo sono al riparo dietro un vetro o in zone lontane).

Splendide anche le sezioni in assenza di gravità e i puzzle ambientali con un forte uso della telecinesi e dell’originale sistema di slow motion (si congela il movimento degli oggettisoggetti colpiti e non tutto indistintamente).

Bello, appassionante, terrificante e disgustoso. Un altro must-play.

E adesso, sotto con Dead Space 2!

Dead Space è acquistabile a questo indirizzo su Amazon.it: Dead Space




'Dead Space (Playstation 3)' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Scritto con amore e in velocità da Tommaso Urban :)