Edge of Tomorrow

L’estate giunge al termine e riesco finalmente a trovare il tempo di aggiornare il mio blog! Voglio iniziare col film che più mi sono goduto quest’estate: Edge of Tomorrow.

Finalmente un film innovativo dal punto di vista della struttura narrativa! Edge of Tomorrow prende dai videogiochi quello che decine di adattamenti cinematografici di videogiochi non sono riusciti a fare: la narrazione tramite tentativo, morte ripetizione ed esperienza.

La premessa abbastanza classica del viaggio del tempo viene infatti utilizzata con questa finalità dagli sceneggiatori (pochi cazzi sul fatto che sia tratto da una light novel giapponese; una volta che l’avrò letta farò il confronto con il film) e la bravura registica di Doug Liman fa il resto: i tempi sono perfetti così come la discrepanza tra la conoscenza del protagonista e quella di noi spettatori – dando vita ad un costante e frizzante gioco tra questi due piani – l’ambientazione europea è una boccata d’aria fresca ed è interessante il personaggio interpretato da Cruise, soldato non per volontà, anzi (altro punto a favore rispetto al romanzo, il cui protagonista è abbastanza anonimo).

Infine, il film sa perfettamente cos’è e lascia che ci divertiamo assieme a lui. Promosso a pieni voti (ad eccezione dei titoli di coda che sono davvero fuori luogo…).



'Edge of Tomorrow' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Scritto con amore e in velocità da Tommaso Urban :)