Gravity

image

Alfonso Cuarón per me era già al top dei registi contemporanei dopo il suo “I Figli degli Uomini” e con questo “Gravity” si porta direttamente in testa.

Livello tecnico oltre ogni limite e prove attoriali eccezionali (la Bullock regge il film e Clooney è magnetico come non mai) supportano un’intensa esplorazione di quando arrendersi – lasciarsi andare – e quando invece andare fino in fondo. Vale la pena vivere? Per cosa? Quanto siamo importanti noi e i nostri problemi quotidiani (apparentemente giganteschi o insormontabili) rapportati all’infinità del cosmo e della vita? E’ davvero colpa di qualcuno tutto ciò che ci accade?

Gravity è tutto questo e molto altro ancora in una confezione di pura suspense e spettacolo visivo.

image

Se guardate un solo film nel corso di un anno, guardate questo.

P.S. In più di un occasione mi ha ricordato il manga “Planetes”.




'Gravity' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Scritto con amore e in velocità da Tommaso Urban :)