The Hobbit e i 48FPS

A metà Dicembre non ho potuto fare a meno che essere bombardato dalle notizie che parlavano del Lo Hobbit e dei suoi 48FPS in proiezione che avrebbero reso il film simile a un vecchio video o ad una povera soap opera.

Curioso, ho cercato la lista dei cinema che lo proiettavano in tale formato e con mio grande dispiacere ho scoperto che nella mia regione (Friuli Venezia Giulia) non ce n’era nessuno. Ho anche notato come alcuni miei amici siano andati a vedere il film convinti di vederlo a 48fps (quando ciò non era possibile) e professavano di non aver notato nessuna differenza! (sarei stato stupito del contrario! :D)

Questo per dire dell’effetto psicologico dei bombardamenti mediatici.

Comunque sia, al di là di tutte le disquisizione tecniche, artistiche etc. l’unica opinione sensata sull’argomento l’ho letta in un tweet di Philip Bloom: i 48fps possono essere il formato del futuro perchè la maggior parte delle persone non modificano i settaggi di fabbrica dei loro nuovi televisori. Ed è un’assoluta verità.

Il film tra l’altro non l’ho visto: Il Signore degli Anelli non mi è mai piaciuto.


Tagged: , ,



'The Hobbit e i 48FPS' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Scritto con amore e in velocità da Tommaso Urban :)