Kingdom di Yasuhisa Hara

image

Ho recuperato Kingdom dopo aver visto che aveva ricevuto il Grand Prize al Premio Culturale Osamu Tezuka e in poco tempo ho divorato tutti i volumetti di cui si compone finora la pubblicazione italiana (17 ad oggi, con pubblicazione bimestrale).

La lettura è stata sin da subito appassionante anche se continua a mutare con l’evolversi della trama e delle situazioni: se i primi numeri ricordano i capitoli del flashback di Berserk poi il manga evolve con un forte focus sugli intrighi di palazzo e sulle strategie nei campi di battaglia. Soprattutto queste ultime hanno saputo coinvolgermi grazie anche alla formula narrativa: il meccanismo delle tipiche battaglie da manga shonen (che comunque non mancano nonostante il manga in questo casa tenda al seinen) vengono applicate agli interi eserciti con esiti spesso esaltanti.

image

Per il resto l’atmosfera del manga sà affascinare anche grazie alla fusione costante di elementi realistici con tratti misticileggendari che però non sfociano mai nel fantasy (riporta alla mente, anche per argomento, i due film di Red Cliff diretti da John Woo e la serie di videogiochi Dynasty Warriors) più completo e totale mentre l’elemento umano è ben sostenuto dai numerosi personaggi che ne animano le vicende.

L’edizione GP Publishing è solida come quelle generalmente proposte da questo editore, con bei volumetti da 200 pagine circa in bianco e nero e sovracoperta a colori. La carta non è bianchissima (e va bene così) e tende a volte alla trasparenza ma mai niente di fastidioso.

Consigliato senza riserve.

Kingdom è acquistabile a questo indirizzo su Amazon.it: Kingdom: 1




'Kingdom di Yasuhisa Hara' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Scritto con amore e in velocità da Tommaso Urban :)