“La Mafia Uccide Solo d’Estate” di Pif

Dopo Philomena sono riuscito a beccare una delle ultime proiezioni del film di Pif, La Mafia Uccide Solo d’Estate.

Non sapevo bene cosa aspettarmi ma, apprezzando generalmente i lavori di Pif, ho deciso di dargli una possibilità.

Il film è decisamente interessante e ben realizzato. Pif mescola la finzione cinematografica con spezzoni di telegiornali dell’epoca e crea un favolesco affresco del periodo delle stragi di mafia. Non è retorico, anzi.

L’espediente della storia d’amore tra due ragazzini tra i banchi di scuola delle elementari, le cui vicende vengono toccate quotidianamente dai fatti di mafia che sconvolgono Palermo in quegli anni, è ottimo per rappresentare la realtà degli italiani, cullati in una favola dalla televisione.

Ironia e riflessione sono mischiati sapientemente fino al finale, ben orchestrato e sentitamente emotivo.

Probabilmente l’unico film italiano recente che mi sento di consigliare.




'“La Mafia Uccide Solo d’Estate” di Pif' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Scritto con amore e in velocità da Tommaso Urban :)