“Looper” e “The Master”

Aggiorno con un pò di ritardo ma aggiorno! 🙂

Lunedì ho avuto l’occasione di spararmi due bei film uno dietro l’altro anche se parecchio diversi tra loro.

The Masterè l’ultimo film di Paul Thomas Anderson (quello diThere Will Be Blood – Il Petroliere) è retto da delle perfomances fenomenali da parte di tutto il cast (e che cast!) e lancia uno sguardo impietoso sull’America del secondo dopoguerra e alle condizioni (sociali e mentali) che hanno portato alla nascita di sette o religioni come Scientology. E’ lento, inquietante e basato soprattutto sui primi piani (a vederlo mi ha dato una forte impressioni di teatralitĂ ) ma sono sicuro che chiunque possa trovarci dei validi punti di riflessione.

Looperinvece è di tutt’altra pasta: un film di fantascienza-azione con Bruce Willis e Joseph Gordon Lewitt e per tema i viaggi nel tempo. Entrambi gli attori interpretano lo stesso personaggio, Joe, un assassino su commissione che uccide le persone che la mafia spedisce indietro nel tempo dal futuro. I problemi iniziano quando ad essere inviato indietro nel tempo è il Joe del futuro e il Joe del passato ha il compito di ucciderlo.  La regia è solida, c’è un forte senso del mondo e dello spazio abitato dai personaggi e la trama tiene incollati colpo di scena su colpo di scena. Non vi anticipo nulla (non so quando uscirĂ  in Italia) ma è un film per il quale avevo veramente basse aspettative ed è riuscito a sorprendermi alla grande.

E la prossima settimana, Frankenweenie. Speriamo che Tim Burton si sia ripreso.




'“Looper” e “The Master”' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Scritto con amore e in velocitĂ  da Tommaso Urban :)