The Martian - Sopravvissuto Locandina

The Martian

Figo, scorre via che è un piacere. Il 3D è una figata e continua la tradizione dei film “spaziali” degli ultimi 4-5 anni (Moon, Prometheus, Gravity, Interstellar e questo) nessuno dei quali mi ha deluso.

Matt Damon regge il film con una performance grandissima ma la versione italiana è tenuta a terra da una traduzione che non riesce a trasmettere tutte le battute della versione originale.

Mi è piaciuta l’atmosfera del pianeta ed il fatto che con l’ambientazione marziana il film era molto luminoso e solare, in contrasto al buio che tipicamente si trova in questo genere di film.

Il senso di realismo rievoca Gravity e il film ti coinvolge per vedere quali soluzioni plausibili troverà per risolvere questa situazione impossibile.

Diciamo che tra messaggio e svolgimento, il film è una lezione di tono: sarebbe potuta essere un’americanata estrema e invece, con ironia, tatto e intelligenza, riesce a non far mai storcere il naso.



'The Martian' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Scritto con amore e in velocità da Tommaso Urban :)