Vinland Saga di Makoto Yukimura

Assieme a Kingdom e Vagabond, questo è il terzo manga ad ambientazione storica che sto seguendo.

Quello che distingue il manga di Yukimura (autore di Planetes) dagli altri due, a parte ovviamente l’ambientazione (qui si parla di vichinghi), è l’ampio respiro della narrazione. Nel corso dei dodici volumi finora pubblicati da Star Comics assistiamo a tre fasi ben distinte nella vita del protagonista, con forti mutamenti di obiettivi e punti di vista che danno veramente l’impressione di star assistendo alla vita di una persona realmente esistita più che a un personaggio di fantasia.

La ricostruzione storica è dettagliata e realistica, pur con qualche concessione all’immaginario e codici narrativi tipici dei manga e si sprecano i riferimenti Shakespeariani (in particolare negli sviluppi narrativi che riguardano il personaggio del principe). Il disegno è dettagliato e realistico e la narrazione non conosce punti morti, trovando spunti interessanti in ogni sfaccettatura della storia (complice anche la grande tridimensionalità di ogni personaggio).

L’edizione Star Comics è ottima: volumetti di oltre duecento pagine in bn con alcune tavole a colori, sovracoperta e adattamenti sempre scorrevoli e coerenti.

Il consiglio, ovviamente, è di seguirlo.




'Vinland Saga di Makoto Yukimura' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Scritto con amore e in velocità da Tommaso Urban :)