World War Z di Max Brooks

Ero scettico ma ha saputo convertirmi. E’ probabilmente la cosa più intelligente realizzata sugli zombie negli ultimi dieci anni (assieme a Shaun of the Dead e The Walking Dead (parentesi nella parentesi, fumetto, la serie non l’ho ancora vista)) e questo è già qualcosa.

Ogni “intervista” è un racconto a sé stante e riesce ad inserire una morale e una critica al mondo in cui viviamo (senza mai farsi mancare una punta di ironia o cinismo) che da tempo era assente nel genere. Se ne sentiva la mancanza.

La cosa divertente è che del film ho visto solo i trailer e da quello che ho visto non è neanche lontanamente parente dell’opera originale. Mah!




'World War Z di Max Brooks' has no comments

Be the first to comment this post!

Would you like to share your thoughts?

Your email address will not be published.

Scritto con amore e in velocità da Tommaso Urban :)